';
Skip to content Skip to footer

Impresa ad arte

16.90

VOLUME POLISENSORIALE

In copertina opera di Eugenio Carmi del 1977 – Il lavoro di animazione della copertina è stato realizzato dall’artista intermediale Lino Strangis

La comunicazione d’impresa nasce all’inizio del secolo scorso. È stata spazio d’incontro di visionari, creativi, manager coraggiosi, anime sensibili, poeti che sognavano di risanare la frattura fra la cultura umanista e quella scientifica.

Cosi il raffinato illustratore Plinio Codognato disegna le riviste Fiat nei primi del Novecento; il grande artista Eugenio Carmi si prende cura delle riviste dell’Italsider; il poeta Leonardo Sinisgalli anima la più importante rivista di ricerca culturale e scientifica del Novecento europeo, Civiltà delle Macchine; il regista e scrittore Attilio Bertolucci, con il suo Gatto Selvatico, narra i paesaggi dell’infrastruttura petrolifera dell’ENI di Enrico Mattei; Adriano Olivetti con una rete di filosofi, architetti, poeti e letterati costruisce una Comunità di pensiero e di cultura per un’utopia riformista.

I linguaggi multimediali, anzi intermediali, delle avanguardie artistiche del secondo Novecento creano forme radicali di comunicazione e l’impresa non sta a guardare. Le tecnologie irrompono nei sistemi di comunicazione aziendale, creando scompiglio, entusiasmo, nuove competenze.

Mentre l’arte esce dai luoghi istituzionali e va nelle piazze e nelle strade, le imprese la finanziano, la sponsorizzano e acquistano collezioni. Nascono le Fondazioni d’arte che qualificano l’offerta culturale in Italia; molte imprese decidono di fare dei “musei aziendali” utilizzando macchine, utensili e documentazioni della propria storia.

Il volume, un racconto leggero e ricco di dati, si snoda tra comunicazione d’impresa e arte, due ambiti che, da oltre un secolo, interagiscono proficuamente.

Informazioni aggiuntive

Autore

Categoria

Collane>Arte

Data di Pubblicazione

15 febbraio 2024

ISBN

978-88-3298-471-2

Legatura

Brossura

Numero di Pagine

180

Misure

16.5×23.5 cm

Descrizione

Gianfranco Valleriani Sociologo e giornalista, esordisce scrivendo per Il Messaggero sui temi del patrimonio culturale e naturale. A fine anni ’80 si occupa di giornalismo economico. Nel 1989 fonda Càlamo Comunicazione, società che offre servizi di consulenza e di editoria ad aziende e istituzioni, tra cui Serono Farmaceutica, Bristol Myers Squibb, Colgate Palmolive, Agenzia delle Entrate, Comune di Roma. Con Telecom Italia e Wind realizza progetti innovativi nel settore della comunicazione digitale. Dal 2010 si dedica all’arte e alla multimedialità. Realizza eventi installativi e documentari, cura mostre e rassegne di video arte a Londra e Roma. Dal 2017 è Advisor della Wolf Vostell Estate. Per il Museo Macro di Roma realizza nel 2018 il meeting di video art “Wolf Vostell and Contemporary Friends”, con artisti di tutto il mondo. Collabora con la Hafnia Foundation nel Fujian, Cina. Sperimenta forme di interazione visiva tra comunicazione e arte. Realizza la mostra “Extended Blue, mixed media installation”, al Museo Macro Pelanda di Roma (2018). Ha tenuto conferenze in vari istituti e università, tra cui la Tate Modern di Londra. Ha scritto numerosi articoli e libri sulla comu nicazione e sull’arte, sui beni culturali. Cura attualmente l’area Arte e Cultura della società Mg Research.

Ti potrebbe interessare…

  • Impresa e comunicazione

    12.91 Buy now
  • Oltre il Covid – 365 idee per superare la crisi

    9.90 Buy now
  • CULTURA: un’impresa

    2.99 Buy now
  • CNA Liguria: la storia

    10.00 Buy now
  • Lo spazio per l’opera d’arte – The space for the artwork

    15.00 Buy now
  • 50 idee per avviare un’impresa artigiana

    7.75 Buy now
  • A regola d’arte

    7.00 Buy now
  • Transizioni/Transitions – Impresa-Lavoro-Società/Industry-Work-Society

    34.00 Buy now
  • Angelo Costa

    10.33 Buy now
0