Skip to content Skip to footer

In nome dell’altro

13.00

L’essere per l’altro dopo il post-moderno

Informazioni aggiuntive

Autore

Categoria

Filosofia, storia e scienze umane, Società e costumi

Data di Pubblicazione

0000-00-00

ISBN

978-88-8163-778-2

Legatura

Brossura

Numero di Pagine

0

COD: B201356 Categorie: , Product ID: 31553

Descrizione

I rapporti tra le persone oggi sono dominati da un’interattività virtuale con nickname o facke che mettono in discussione l’affidabilità reale e l’eticità dello stare insieme. L’amicizia, i sentimenti e l’amore si fanno tiepidi e velati, i pensieri frammentati come un SMS regolamentati da un possibile click.
Dopo Levinas, la relazione non può più essere un insieme di “certezze” artificiose o tecnologiche ma più aperta e reale, in ascolto con l’Altro. Questo Altro, che ci pre-esiste, va riconsiderato in maniera adeguata: comprenderlo partendo dalla sua storia, dal suo ambiente e dalle sue abitudini. La tolleranza non basta più; chi tollera tende sempre a porsi su un piano superiore facendo sentire l’altro subordinato a noi. Condividere con reciprocità, rende possibile la convivenza autentica.

In nome dell’altro
13.00