Skip to content Skip to footer

Genova profonda

7.00

Ombre e luci del più grande centrostorico d’Europa: due caruggiai loraccontano con amarezza ed ironia

Informazioni aggiuntive

Autore

,

Categoria

Genova e Liguria

Data di Pubblicazione

2008-02-26

ISBN

978-88-8163-534-4

Legatura

Brossura

Numero di Pagine

116

COD: 2819 Categoria: Product ID: 31237

Descrizione

Questo libro/riflessione sul centro-storico nasce dalla sinergia di due esponenti dei Comitati che hanno quotidianamente condotto vere e proprie battaglie per il suo risanamento e per la sua vivibilità contro la letargica rassegnazione e le colpevoli omissioni di lobbies, potentati e istituzioni per troppi anni adusi a farne il ”buco nero” dove nascondere i mali e i disagi della città e sfruttarne piratescamente (con la complicità di troppi) le facili occasioni di guadagno.
Questi 116 ettari e 40 Km di caruggi sono un’occasione irripetibile per il rilancio economico, turistico e culturale di Genova.
Insieme al Porto, alla troppo esile media e piccola industria ed al terziario avanzato, il centro-storico Genovese, in gran parte medievale ed ancora quasi intatto, è una risorsa di cui Genova non può e non deve fare a meno, anche se gli standard minimi igienici, ambientali, sociali e di sicurezza, pur grandemente migliorati degli ultimi tre decenni, sono ancora distanti da quella “normalità” tanto spesso da tutti richiamata. Non è solo questione di immigrazione e di criminalità: è un problema innanzitutto di serietà e di buona volontà, e poi, molto pragmaticamente, di far bene i conti.
Conviene a Genova avere il centro-storico cosi come ancora è oggi o conviene ricondurlo alla tanto reclamizzata “regolarità”?

Genova profonda
7.00