Skip to content Skip to footer

La Nona Censura

11.90

Bruno, Galileo e Campanella:parola alla difesa

 

Informazioni aggiuntive

Autore

,

Categoria

Filosofia, storia e scienze umane, Letteratura – narrativa, Narrativa, Saggistica

Data di Pubblicazione

2021-12-01

ISBN

978-88-3298-254-1

Legatura

Brossura

Numero di Pagine

330

Misure

16.5×23.5 cm

Descrizione

Bruno, Galileo e Campanella: parola alla difesa

“Per l’Inquisizione, lo scopo non era più solo quello di combattere più efficacemente la Riforma protestante o l’eresia, ma dominare tutto l’intero globo terrestre in nome della fede”.
Ambra Candida è una studentessa dei nostri giorni che decide di affrontare una tesi di laurea sul secolo più oscuro della nostra storia: il ’600. Secolo di processi, dove l’ortodossia della controriforma si scontra su più fronti: la scienza, l’utopia, e la filosofia. Da una parte gli inquisitori, tra cui spicca il Cardinale Bellarmino, dall’altra gli eretici, Galileo Galilei, Tommaso Campanella e, primo fra tutti, Giordano Bruno.
Nella sua tesi Ambra Candida si fa allo stesso tempo detective e avvocato sul palcoscenico della storia. Da un lato indaga i movimenti, le mosse e le contromosse dei protagonisti, proprio come una Sherlock Holmes, dall’altro dà agli imputati ciò che l’inquisizione negava: una difesa. Un percorso pieno di rivelazioni e colpi di scena, giocato tra passato e presente e che gira intorno alla misteriosa nona censura su cui si giocò il destino di Giordano Bruno.
“La nona censura” è poi un toccante romanzo corale di formazione, che attraverso la storia di amicizia e di amore tra Ambra e Rena ci dice come la ricerca della verità sia la passione che può lenire il vuoto delle anime del nostro tempo e dare un senso al futuro.

Fernanda Ferrari è nata a Genova nel 1955. Ha conseguito studi di Medicina e Chirurgia e in seguito si è laureata in Lettere – storia moderna e contemporanea. Ha proseguito con ricerche storiografiche letterarie collaborando anche con l’Archivio di Scrittura Popolare dell’Università di Genova con uno studio sulla mentalità religiosa nel Novecento nel mondo contadino. Ha pubblicato con Erga Edizioni “Non si vive solo una volta. Donne settantenni si raccontano” e “Le due Torri vuote del Campus Einaudi di Torino. La manipolazione delle coscienze non è solo un lungo esercizio pubblicitario”.

Francesco Lo Bianco, laureato in filosofia e in lettere, si è recentemente laureato in giurisprudenza conseguendo quindi master biennale in Diritto internazionale all’International University College of Turin. È dottorando in ‘Diritti e Istituzioni’. Nel 2007 ha pubblicato ‘Guerre, costituzioni e democrazie nel nuovo ordine globale. Fra monopolio della forza e diritto’, Harmattan Italia. DigitUniTO Collezioni e fondi digitali dell’Università di Torino, www.omeka.unito.it/omeka/ Collabora alla cura della Biblioteca Norberto Bobbio per la digitalizzazione, la catalogazione di circa 2000 testi resi di pubblico dominio. Ha scritto per Erga il saggio “Bitcoin e criptovalute contro la sovranità. Il nuovo ordine monetario digitale”. Con la prefazione di Ugo Mattei.

La Nona Censura
11.90