Skip to content Skip to footer

Perché non rischiare?

9.00

Forme di relazione e di espressione corporea nella promozione della salute e nella prevenzione del disagio in adolescenza

Informazioni aggiuntive

Autore

, , ,

Categoria

Filosofia, storia e scienze umane, Medicina

Data di Pubblicazione

2009-01-01

ISBN

978-88-8163-515-3

Legatura

Brossura

Numero di Pagine

0

COD: 2938 Categorie: , Product ID: 31564

Descrizione

“La maturità dell’uomo significa avere ritrovato la serietà che si metteva nel gioco da bambini”

Nietzsche (Al di là del bene e del male)

Forse è in quel desiderio di gioco che si rintracciano i perché di questo libro, o meglio di questo collage di esperienze di un gruppo di operatori del sociale. Non ci sono i bambini, ma gli adolescenti. C’è la serietà di un vissuto quotidiano con i ragazzi a condividere apprendimenti del loro essere adolescenti oggi, dei sogni, delle improvvise accelerazioni verso domani e delle repentine frustrazioni, dei rischi corsi, che non si sa di correre o che si vorrebbe correre.

Ci sono gli adulti che echeggiano il bisogno di comprendere e a volte di afferrare una volta per tutte il “mestiere” di genitore, di insegnante, di educatore, di animatore. Non ci sono precisi riti o ricette per indossare le vesti di un ruolo, ma tanti dubbi e interrogativi che mai completano gli orizzonti del sapere essere, solo ci offrono al libertà di esplorare il nostro incontro umano e se si vuole educativo, didattico e altro.

Un incontro non definitivo, fatto di corpi, adulti ed adolescenti, che interagiscono e si esprimono, vicendevolmente, quali basi conoscitive da recuperare negli archivi della nostra società “intelligente”; fatto di dialoghi e di confronti non scontati in fatto di ruoli, ragazzi che si fanno formatori ed educatori verso i loro coetanei per parlare del rischio,e delle sue condotte, alla propria età. Il corpo, l’età adolescente, il rischio: tre ingredienti di una commedia umana sulla quale ognuno di noi, come su una corda tesa, muove i passi incerti della sua esistenza.

Attraverso queste pagine si esprime il desiderio di incontrare l’interesse di tutti gli adulti, genitori, insegnanti ed educatori quotidianamente impegnati a confrontarsi con i ragazzi per la tutela e la promozione della loro salute e della comunità sociale nel suo complesso.

Perché non rischiare?
9.00